Le sfide della società italiana tra crisi strutturali e social innovation

La crisi finanziaria ed economica ha richiamato lo sguardo sui sistemi sanitari e sul nuovo concetto emergente di social innovation. Si è sollevato un interrogativo importante all’interno dei dibattiti sociologici, in particolar modo tra i professionisti che si occupano di salute e di sistemi di organizzazione sanitaria: come è possibile coniugare assieme il concetto di crisi e quello di innovazione? Con l’intento di voler ragionare su questo tema, la Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS), il 29 maggio 2014 a Roma, ha organizzato il convegno dal titolo Le sfide della società italiana tra crisi strutturali e social innovation. Il convegno si è tenuto in due momenti diversi. Una prima sessione ha avuto luogo presso l’Università RomaTre, con gli interventi di sociologi che operano in contesti sanitari e accademici e si occupano di sanità; una seconda sessione si è svolta in modalità di tavola rotonda all’interno della sala ISMU del Senato della Repubblica Italiana e ha visto coinvolti alcuni tra i massimi esperti di settore e ‘tecnici’ in campo sanitario, con l’intento di identificare nuove strategie di policy.

Il volume curato da Alessandra Sannella e Franco Toniolo “Le sfide della società italiana tra crisi strutturali e social innovation” raccoglie i contributi presentati in occasione di questo convegno della SISS da sociologi professional e accademici. Da alcuni giorni è disponibile on line il testo.

Il volume è scaricabile direttamente dal link posto qui sotto in maniera gratuita:

http://edizionicafoscari.unive.it/col/exp/28/101/PoliticheSociali/5

Lascia un commento